PASSIONE 

Salviamo la Bellezza Italiana

26 maggio, 2020

Inizia oggi la nuova rubrica nella quale vi racconteremo i lavori di restauro conservativo delle nostre “piccole”: le 60 Alfa Romeo del Museo Fratelli Cozzi.

Una bella officina, dove ogni cosa è al suo posto. Ci sono attrezzature moderne, molte luci e una sala ampia. In fondo però qualcosa è diverso. C’è un bancone di legno, molto grande con tanti attrezzi strani e, appesa poco sopra, una bacheca con le scatole per la minuteria. Chi non vorrebbe un banco da lavoro come quello?! Anche la luce è diversa, più tenue e calda. E’ lì che lo troviamo, con la testa dentro al cofano aperto, intento a controllare il motore con attenzione e delicatezza. “E’ come aggiustare un orologio antico” dice, “devi sapere dove mettere le mani, perché se rompi anche un solo piccolo pezzo, rischi di non riuscire più a farla tornare in moto”. Lui è Mario (*) e da oggi sarà il nostro meccanico di fiducia: affideremo alla sua esperienza e competenza il restauro delle nostre Alfa Romeo. Un lavoro importante che non può essere lasciato al caso,  ogni dettaglio deve essere preservato e curato. Un lavoro reso possibile grazie alle aziende che hanno deciso di adottare un’auto.

La prima auto affidata alle mani di “Mario” è il Gobbone e il prezioso lavoro di restauro è reso possibile da Fideuram che, per prima, ha aderito alla nostra campagna “Adotta un’auto”.

Con l’adozione Fideuram contribuirà a mostrare che storia, arte, bellezza e ingegno italiani sono importanti per lei e potrà dire di aver contribuito alla difesa del patrimonio artistico e tecnologico del Paese,  sostenendo la ricerca storica e investendo sul futuro degli studenti. 

(*) Mario è il terzo nome più diffuso in Italia e abbiamo voluto chiamare così il nostro meccanico ideale che rappresenta la sapienza dei tecnici che si occuperanno delle nostre auto. Insomma, Mario è un personaggio di fantasia… forse.

Il Gobbbone è la prima auto che vi accoglie al Museo Fratelli Cozzi, è l’auto più antica della collezione. La 6C 2300 fu sostituita dalla Alfa Romeo 6C 2500, ultima vettura della serie prima della seconda guerra mondiale e ripresa nel primo dopoguerra fino al 1950 in circa 2.800 esemplari. Di questi, 680 furono costruiti nella versione Freccia d’Oro. La 2500 fu l’ultima versione della serie 6C e fu ritirata dal mercato, sostituita dall’Alfa Romeo 1900.

Curiosità: nel film “Il Padrino” vediamo esplodere il Gobbone insieme ad Apollonia, moglie di Michael Corleone

IMPORTANTE: si è reso necessario un intervento invasivo sulla portiera di sinistra, danneggiata dai tentativi di apertura. Ricordiamo che non è possibile toccare le auto esposte proprio perché sono oggetti preziosi e devono essere conservati con la massima cautela. In fondo non abbiamo bisogno di toccare la Monnalisa per apprezzarne la sua straordinaria bellezza. Confidiamo sulla collaborazione dei nostri visitatori. 

TI PRESENTIAMO FIDEURAM
Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking è la prima Private Bank in Italia e tra le prime nell’Area Euro, con 220,4 miliardi di masse in gestione e oltre 6.000 professionisti altamente qualificati al servizio di più di 748 mila clienti*.

Appartiene al Gruppo Intesa Sanpaolo ed è specializzata nell’offerta di servizi di consulenza finanziaria, per soddisfare le esigenze finanziarie, previdenziali e assicurative dei suoi clienti. Si focalizza principalmente sui segmenti di clientela Private e High Net Worth Individuals e offre specifici servizi aggiuntivi ai clienti con un patrimonio elevato, attraverso risorse specificamente dedicate alla tutela e alla gestione nel tempo dell’intero patrimonio.

Si colloca ai vertici del mercato in termini di solidità patrimoniale, con coefficienti patrimoniali largamente al di sopra dei limiti minimi richiesti dalla normativa (Common Equity Tier 1 ratio al 19,1% al 30 settembre 2018)*.

Il suo modello di servizio è fondato sulla consulenza professionale e sulla creazione di un rapporto di fiducia di lungo periodo tra cliente e private banker.