Rassegna stampa, Scuole

Giornata dello studente, consegnate le borse di studio

27 NOVEMBRE, 2016

Il futuro è di chi avrà costruito una “riserva di senso”

Monsignor Cairati

 

30 edizioni

155 studenti assegnatari delle borse di studio

242.000,00 euro erogati nel 2016

3.290 borse di studio erogate

5.871.800,00. totali dalla prima edizione ad oggi

Domenica 27 novembre, Pietro Cozzi consigliere cofondatore ha rappresentato la Famiglia Legnanese, in vece del presidente Luigi Caironi, durante la cerimonia di consegna delle borse di studio che, per l’ottavo anno consecutivo è stata ospitata dall’Università Liuc di Castellanza.

La Giornata Internazionale degli  Studenti, è una ricorrenza che ogni anno rivendica il diritto allo studio e il diritto degli studenti a esprimersi. Il giorno istituzionale di tale ricorrenza è il 17 novembre e ricorda l’anniversario degli eccidi nazisti di studenti e professori cecoslovacchi che si opponevano alla guerra nazista. Molte sono le che università festeggiano la ricorrenza, talvolta in un giorno diverso dal 17 novembre, con un significato diverso a quello originale, cioè come una celebrazione del multiculturalismo degli studenti internazionali.

Ecco dunque il senso delle celebrazioni che domenica 27 novembre hanno premiato gli studenti meritevoli della LIUC – Università Cattaneo, Bocconi, Cattolica, Politecnico, Statale di Milano, Insubria di Varese, Centro Salesiano San Domenico Savio di Arese, Scuola di Notariato della Lombardia, Collegio Rotondi di Gorla Minore, Istituto Alberghiero “G.Falcone” di Gallarate, Azienda Ospedaliera Ospedale Civile di Legnano e a studenti delle scuole medie superiori di Legnano, Parabiago, Villa Cortese, Arconate, Castano Primo, Abbiategrasso e Magenta.

Le borse di studio sono state donate grazie al sostegno e alla collaborazione della Fondazione Famiglia Legnanese insieme al Comune di Legnano, alla Banca Popolare di Milano, alla Fondazione Comunitaria Ticino Olona, alle aziende e privati cittadini che hanno aderito all’iniziativa, con l’augurio che possano aiutare i giovani studenti a costruire una “riserva di senso” come auspicato da Monsignor Cairati nel suo discorso rivolto ai giovani.