CULTURA

Non smette mai di imparare

28 settembre, 2018

Anche un Museo non smette mai di imparare, deve archiviare, studiare… ma soprattutto deve ascoltare, per poter crescere e tramandare nuovi saperi, così abbiamo immaginato il programma della Settimana della Cultura d’Impresa.

Capita spesso che i visitatori del Museo si sorprendano. Arrivano incuriositi dalla collezione delle splendide Alfa Romeo, spesso accompagnando amici o parenti, e si stupiscono degli innumerevoli capitoli di storia che le nostre auto raccontano. Già all’inizio della visita guidata, alle spalle della 1900 fanno capolino i loghi e grazie a loro si racconta di un’Italia monarchica prima e poi repubblica e, un passo più in là, della tournée dei Beatles. Ma raccontare queste storie non è cosa scontata, presuppone un grande lavoro di conservazione (non ringrazieremo mai abbastanza Pietro Cozzi), di archiviazione e di studio, per questo il Museo non smette mai di imparare, così da poter tramandare questo patrimonio anche alle generazioni future.

Dell’importanza della conservazione e dell’archiviazione, vi parleremo nella prossima newsletter, raccontandovi il seminario organizzato da Museimpresa a Napoli presso l’Archivio del Banco di Napoli (vedi foto), ora vogliamo raccontarvi  quanto stiamo imparando organizzando la Settimana della Cultura d’Impresa che si terrà dal 9 al 23 novembre.

“Amo ascoltare. Ho imparato un gran numero di cose ascoltando attentamente. Molte persone non ascoltano mai.”
Ernest Hemingway

Il programma è variegato e prevede appuntamenti capaci di unire tutte le generazioni, dai giovani studenti del programma Museo Lab (*), agli adulti dell’Università Papa Francesco che verranno a farci visita, passando dallo sguardo curioso dei giornalisti in erba di SempioneNews, per arrivare all’attesissimo incontro con Giuseppe Morici dal quale, ne siamo certi, trarremo spunti di riflessione e grande ispirazione per crescere come individui e come imprese.

Un’anteprima golosa: il 2018 è anche l’anno internazionale del Cibo e non potevamo farci scappare un’occasione così ghiotta. L’indizio che vi lasciamo è “Made in Italy”. 

Uno dei cardini che terrà unite le diverse esperienze sarà la comunicazione e ci stiamo interrogando su “qual è il metodo per comunicare con maggiore efficacia?”.  Siamo certi che la contaminazione con esperienze così eterogenee ci potrà fornire risposte interessanti capaci di farci crescere,  perché anche un Museo, non smette mai di ascoltare e quindi di imparare.

(*) Durante la Settimana della Cultura d’Impresa le visite saranno realizzate in collaborazione con gli studenti delle scuole locali, così come previsto dal progetto “Museo Lab”, progetto di alternanza scuola-lavoro con l’obiettivo finale di far realizzare agli studenti una nuova visita al museo che vada oltre i canoni della classica visita guidata.