HAPPY BIRTHDAY ALFA… SUD!

24 giugno, 2021

Quest’anno a giugno abbiamo due compleanni importanti da festeggiare: quello di Alfa Romeo, il 24, e quello di Alfasud! 

Ogni

Il mese di giugno per noi è molto importante per due motivi:

  • C’è il compleanno di Alfa Romeo, il 24 giugno 
  • Quest’anno in particolare c’è anche il cinquantesimo anniversario di Alfasud, un’occasione che abbiamo voluto celebrare con uno scatto della nostra TI bianca del 1974 (ma di questo parleremo dopo)

Spegniamo le candeline a partire dalla torta più grossa: quella per i 111 anni del mito Alfa Romeo!

111 ANNI DI ALFA ROMEO

Si chiamava A.L.F.A. (Anonima Lombarda Fabbrica Automobili) l’azienda fondata a Milano il 24 giugno 1910 che sarebbe diventata 8 anni dopo l’Alfa Romeo che tutti conosciamo, dopo l’acquisizione della società da parte dell’ingegnere Nicola Romeo.

Il marchio è nato sulle fondamenta di una precedente società che fabbricava automobili con sede al Portello. Lo avevamo detto che il Portello è per gli alfisti di tutto il mondo un importante punto di riferimento!

Quello che non tutti sanno, e che ci permette però di collegarci all’anniversario di Alfasud, è che la fabbrica di automobili milanese e lombarda per eccellenza ha nel suo Dna frammenti di cuore napoletano. Non solo l’ingegnere Romeo era infatti originario di Sant’Antimo, Comune in provincia di Napoli, ma anche lo stabilimento del Portello era occupato precedentemente dalla napoletana Società Italiana Automobili Darracq posta in liquidazione e rilanciata appunto con il nome di A.L.F.A.

Il resto, beh, è storia!

50 ANNI DI ALFASUD

Alfasud è uno di quei modelli Alfa Romeo che sono entrati nell’immaginario collettivo in maniera rocambolesca.

Inizialmente, infatti, Alfasud non venne accolta dagli appassionati alfisti con grande entusiasmo: gli stereotipi Nord-Sud contribuirono a renderla poco apprezzata e messa da parte rispetto ad altre produzioni Alfa Romeo considerate da subito iconiche per performance e design.

A cinquant’anni dalla sua nascita, però, Alfasud si è presa finalmente la sua rivincita e si inizia a riconoscere al progetto di Pomigliano D’Arco un’anima sperimentale e innovativa unica per quegli anni!

Alfasud, infatti, è stato il primo modello ad essere prodotto nello stabilimento vicino a Napoli ed è passata alla storia del cinema per essere apparsa anche nel film del 1981 “Bianco, Rosso e Verdone”.

Come dimenticare Carlo Verdone che, nei panni dell’emigrato Pasquale Amitrano, torna dalla Germania alla Basilicata per votare alle elezioni a bordo di un’Alfasud che, come lui, ne passerà di tutti i colori?

La nostra direttrice Elisabetta Cozzi ha voluto dedicare un omaggio particolare ad Alfasud e ad Amitrano con uno scatto unico e autoironico. Il risultato? Giudicate voi!

Alfa Romeo è presente nell’immaginario, nella quotidianità e nei sogni del nostro Paese da ormai 111 anni: soffiamo tutti insieme sulle candeline perché questo traguardo appartiene a 60 milioni di italiani! 

La nostra direttrice Elisabetta Cozzi imita il mitico Pasquale Amitrano, alias Carlo Verdone, in posa davanti all’Alfasud esposta al Museo