EVENTI

La Grande Sfida

16 aprile, 2019

Elisabetta Cozzi

Elisabetta Cozzi

“Pure speed. Pure Passion. Pure Legend. The (Wo)Man. The Record.” Così veniva presentato il film “La grande sfida”con Anthony Hopkins. Ma qual è la Grande Sfida del Museo?

Il Museo è vuoto. Accendo le luci e inizio a camminare controllando le auto. Il rumore dei passi sveglia una a una le “piccole” che tra poco saranno al centro dell’attenzione. E’ un’emozione che si rinnova ogni giorno, da quando ho capito che questo luogo è molto di più di una collezione d’auto. L’ho capito ascoltando i commenti, scorgendo i volti emozionati, incrociando gli sguardi. L’ho capito dall’entusiasmo di chi, arrivando qui da ogni parte del mondo, è rimasto rapito da questo “scrigno che contiene preziosi”, come lo chiama Pietro Cozzi. Questo posto è la nostra storia, è tante storie ed è una sfida. E mentre penso a tutto questo, lo sguardo si posa alla mia destra dove il luccichio della 155 sembra strizzarmi l’occhio. Lei sì che ne sa di sfide.

“Sono sì convinta che con la cultura si mangi, ma soprattutto che la cultura nutra” Elisabetta Cozzi

La velocità era la grande sfida dell’Alfa 155 che nel 1992, sul lago salato di Bonneville (USA), conquistò il record di velocità sfiorando i 300 Km/orari. La Grande Sfida è anche il titolo del film, magistralmente interpretato da Anthony Hopkins, girato proprio su quel lago salato che ha visto protagonista anche la nostra 155. E pensare che non era stata concepita per le competizioni, avrebbe potuto restare un’auto di serie, ma ha voluto andare oltre i limiti… non solo di velocità.

E la sfida del Museo qual è? Dimostrare che la cultura può fare impresa e l’impresa può fare cultura, consapevole che con la cultura si mangi, ma soprattutto che la cultura nutra. Ma per affrontare una Grande Sfida, serve un Grande Team, ed è qui che entri in gioco tu, la tua passione e la tua azienda.

Puoi fare tante cose per sostenere il Museo Fratelli Cozzi: puoi parlarne con amici e colleghi, come un buon copilota che coadiuva l’impegno di chi è alla guida. Oppure puoi immaginare di essere Tazio Nuvolari, Juan Manuel Fangio o Nino Farina e metterti al posto di guida, organizzando un evento, invitando  i tuoi ospiti al Museo o adottando un’auto. Diventando nostro Sponsor potrai garantire la presenza del tuo logo in tutta la nostra comunicazione e utilizzare il Museo per eventi e inviti esclusivi.

Che tu sia pilota o navigatore, il tuo contributo è fondamentale per il Team del Museo.

Dire che la tua Azienda ha accettato la Grande Sfida, vuol dire che sostiene più di 500 studenti impegnati nel MuseimpresaLab e la ricerca universitaria. Significa che difende il patrimonio ambientale del Paese perché il Museo Fratelli Cozzi è tra i beni partner del FAI. Significa che promuovi la bellezza perché siamo parte del Circuito Lombardo dei Musei del Design. Significa che sostieni una comunicazione e una gestione etica con il progetto Woman In Power. Significa che contribuisce alla divulgazione del sapere sostenendo la digitalizzazione degli archivi. Significa che la tua azienda non ha un prezzo, ha un Valore. Sarà anche questo a parlare di te ai tuoi clienti.

Eccoli. Sono arrivati gli ospiti e tra poco inizierà un nuovo evento. Spero che il prossimo sia il tuo… a presto

Elisabetta Cozzi